Testo originale e traduzione in italiano.

ON THE LEVEL
I knew that it was wrong
I didn’t have a doubt
I was dying to get back home
And you were starting out

I said I’d best be moving on
You said we have all day
You smiled at me like I was young
And it took my breath away

Your crazy fragrance all around
Your secrets all in view
My lost, my lost was saying found
My don’t was saying do

Let’s keep it on the level
When I walked away from you
I turned my back on the devil
Turned my back on the angel too

They ought to give my heart a medal
For letting go of you
When I turned my back on the devil
Turned my back on the angel too

Now I’m living in this temple
Where they tell you what to do
I’m old and I’ve had to settle
On a different point of view

I was fighting with temptation
But I didn’t want to win
A man like me don’t like to see
Temptation caving in

Your crazy fragrance all around
Your secrets in my view
My lost, my lost was saying found
My don’t was saying do

Let’s keep it on the level
When I walked away from you
I turned my back on the devil
Turned my back on the angel too

They ought to give my heart a medal
For letting go of you
When I turned my back on the devil
Turned my back on the angel too

They ought to give my heart a medal
For letting go of you
When I turned my back on the devil
Turned my back on the angel too

LE COSE COME STANNO
Leonard Cohen testi e traduzioniSapevo che era sbagliato
Non avevo un sol dubbio
Morivo dalla voglia di rincasare
Mentre tu stavi per uscire (1)

Ho detto è meglio che vada via
Hai detto abbiamo tutto il giorno
Mi sorridesti come se fossi giovane
E così mi hai mozzato il fiato

Il tuo folle odore tutt’intorno
I tuoi segreti tutti in vista
Il mio smarrito diceva trovato (2)
I miei no dicevano sì (3)

Diciamo le cose come stanno (4)
Quando me ne sono andato da te
Ho voltato le spalle al diavolo
Ho voltato le spalle all’angelo pure.

Dovrebbero dare una medaglia al mio cuore
Per averti lasciata andare
Quando ho voltato le spalle al diavolo
Ho voltato le spalle all’angelo pure.

Ora vivo in questo tempio
Dove ti dicono cosa fare (5)
Sono vecchio e ho dovuto accettare
Un diverso punto di vista

Stavo lottando con le tentazioni
Ma non volevo vincere
Un uomo come me non vuole vedere
Le tentazioni che capitolano

Il tuo folle odore tutt’intorno
I tuoi segreti tutti in vista
Il mio smarrito diceva ritrovato
I miei no dicevano sì

Diciamo le cose come stanno
Quando me ne sono andato da te
Ho voltato le spalle al diavolo
Ho voltato le spalle all’angelo pure

Dovrebbero dare una medaglia al mio cuore
Per averti lasciata andare
Quando ho voltato le spalle al diavolo
Ho voltato le spalle all’angelo pure.

Dovrebbero dare una medaglia al mio cuore
Per averti lasciata andare
Quando ho voltato le spalle al diavolo
Ho voltato le spalle all’angelo pure.

Testo: Leonard Cohen
Musica: Sharon Robinson

Brian Macleod: batteria
Patrick Leonard : basso, pianoforte, organo
Bill Bottrell: chitarra elettrica
Dana Glover: cori

Tecnici del suono: Florian Ammon, Bill Bottrell, Michael Chaves
Missaggio: Michael Chaves

Traduzione italiana del testo originale di Leonard Cohen: © Yuri Garrett/Leonardcohen.it 2016.
Vietata ogni riproduzione a scopo commerciale.
Per ogni altro uso, contattare l’amministratore del sito e in ogni caso citare sempre fonte (con link alla pagina di origine) e autore della traduzione.

Note di traduzione

(1) Qui purtroppo si è persa l’ambiguità del testo inglese. I was dying to get back home ha anche un significato letterale, cioè quello di un uomo che muore per tornare da dove è venuto, mentre And you were starting out ne ha uno figurato, cioè quello di una giovane che comincia la vita.
(2) Ancora una volta qui si perde molto del significato. Lost può voler dire, in senso figurato, dannato o confuso – oltre che, naturalmente, perduto. Alla fine la scelta è ricaduta su smarrito, che conserva almeno alcune delle caratteristiche polisemiche, ma purtroppo senza l’efficacia dell’originale.
(3) Qui l’immagine è quella della voce ‘di pancia’, combattuta, che lo spinge a contraddire la ragione che dice ‘no’.
(4) Qui tutti i commentatori hanno invariabilmente tradotto ‘Alla stessa altezza’, che è semplicemente sbagliato. To be on the level è un idioma che significa più o meno ‘siamo onesti’.
(5) Per chiunque conosca la vita di Cohen, il riferimento a Mount Baldy sembra quasi scoperto. Qui però il riferimento è piuttosto alla terza età e alla particolare condizione in cui Cohen ha registrato questa canzone, che lui stesso ha descritto come essere confined to barracks, confinato in caserma. L’analogia tra le due condizioni è evidente.

3 commenti
  1. Flavio Poltronieri
    Flavio Poltronieri says:

    ALLA STESSA ALTEZZA

    Sapevo che era sbagliato
    Non avevo dubbi
    Stavo morendo dalla voglia di tornare a casa
    E tu avevi appena cominciato
    Dissi che sarebbe stato meglio fare in fretta
    Tu rispondesti che avevamo tutto il giorno
    Mi sorridesti come se fossi giovane
    E questo mi tolse il fiato
    Il tuo pazzo profumo tutto intorno
    I tuoi segreti tutti in vista
    Ciò che avevo perduto era stato ritrovato
    Ciò che non potevo fare mi diceva di farlo
    Restiamo alla stessa altezza
    Quando mi sono allontanato da te
    Ho girato la schiena al diavolo
    E ho girato la schiena anche all’angelo
    Stanno dando al mio cuore una medaglia
    Per averti lasciata andare
    Quando ho girato la schiena al diavolo
    Ho girato la schiena anche all’angelo
    Ora sto vivendo in questo tempio
    Dove ti dicono cosa fare
    Sono vecchio e ho dovuto sistemarmi
    Da un punto di vista diverso
    Stavo combattendo con la tentazione
    Ma non volevo vincere
    Ad un uomo come me non piace vedere
    La tentazione svanire
    Il tuo pazzo profumo tutto intorno
    I tuoi segreti tutti in vista
    Ciò che avevo perduto era stato ritrovato
    Ciò che non potevo fare mi diceva di farlo
    Restiamo alla stessa altezza
    Quando mi sono allontanato da te
    Ho girato la schiena al diavolo
    E ho girato la schiena anche all’angelo
    Stanno dando al mio cuore una medaglia
    Per averti lasciata andare
    Quando ho girato la schiena al diavolo
    Ho girato la schiena anche all’angelo
    Stanno dando al mio cuore una medaglia
    Per averti lasciata andare
    Quando ho girato la schiena al diavolo
    Ho girato la schiena anche all’angelo

    Rispondi
    • Flavio Poltronieri
      Flavio Poltronieri says:

      grazie da Verona, Fiorella, effettivamente non siamo abituati alle confessioni d’amore di un anziano,
      se poi costui è Leonard Cohen………

      Rispondi

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>