Testo originale e traduzione in italiano.

You never liked to get
The letters that I sent.
But now you’ve got the gist
Of what my letters meant.
You’re reading them again,
The ones you didn’t burn.
You press them to your lips,
My pages of concern.
I said there’d been a flood.
I said there’s nothing left.
I hoped that you would come.
I gave you my address.
Your story was so long,
The plot was so intense,
It took you years to cross
The lines of self-defense.
The wounded forms appear:
The loss, the full extent;
And simple kindness here,
The solitude of strength.
You walk into my room.
You stand there at my desk,
Begin your letter to
The one who’s coming next.
non ti è mai piaciuto ricevere
le lettere che ti inviavo
ma ora hai capito l’essenza
di quello che le mie lettere significavano
le stai leggendo ancora
quelle che non hai bruciato
stringi contro le tue labbra
le mie pagine di affanni
ho detto che c’è stato un diluvio
ho detto che non resta niente
speravo che tu venissi
ti ho dato il mio indirizzo
la tua storia era così lunga
l’intreccio così intenso
ti sono serviti degli anni per attraversare
le linee dell’autodifesa
le forme ferite appaiono:
la perdita, tutta l’estensione
e qui una semplice gentilezza
la solitudine della forza
entri nella mia camera
resti là a fianco dello scrittoio
cominci la tua lettera
per il prossimo che verrà

Musica e testo di Leonard Cohen e Sharon Robinson
Prodotta, arrangiata ed eseguita da Sharon Robinson
Voci: Leonard Cohen e Sharon Robinson

Traduzione italiana del testo originale di Leonard Cohen: © Flavio Poltronieri/Leonardcohen.it 2013. (Titolo della canzone tradotto: “Le lettere”) Non riprodurre senza previo permesso.

Una replica a “The Letters”

  1. Luigi scrive:

    Leggere e ascoltare parole e musica è musica. Grande Leonard.

Lascia una risposta